Chiesa di San Francesco
Chiesa di San Francesco


San Francesco giunse a Bologna nel 1222 e la sua predica determinò un decisivo interesse verso il francescanesimo. I francescani però, tramite l'opera di Bernardo di Quintavalle, avevano ottenuto da Nicolò Pepoli già dal 1213, la modesta casa di Santa Maria delle Pugliole, la quale sarà il primo insediamento francescano a Bologna. Qui i frati rimasero fino al 1236, anno in cui, per interessamento di papa Gregorio IX e per la concessione delle autorità civili, ebbero la possibilità di avviare la costruzione del grande complesso che, fin dalle sue fondazioni, ebbe carattere di monumentalità. Il terreno si trovava subito fuori porta Stiera, nella zona conosciuta come "civitas antiqua rupta", cioè la parte occidentale in rovina della Bononia romana, rimasta al di fuori sia della prima cerchia di mura in selenite, sia della seconda cerchia detta "del mille" e che fu soggetta a distruzioni causate dagli scontri fra i bizantini che difendevano la città e i longobardi che la volevano conquistare nella metà dell'VIII secolo.
Bologna
Piazza San Francesco 1

Tag: Chiesa